avodah

avodah n. Ebraico (ah-voh-DAH) Letteralmente, "servizio divino". Nel Pirke Avot, è scritto che il mondo poggia su tre pilastri: Torah; gemilut hasadim, atti di gentilezza verso i nostri simili; e avodah, servizio e adorazione di Dio. 2. Avodah Una parte unica del servizio Musaf a Yom Kippur, le preghiere di Avodah descrivono il ...

avodah Scopri di più »

aveilut

aveilut n. Ebraico (ah-vay-LOOT) L'anno del lutto, che la legge ebraica impone solo per la morte di un genitore; è considerato un'estensione della mitzvah per "onorare tua madre e tuo padre". Tradizionalmente, i figli dei defunti partecipano quotidianamente ai servizi per recitare il Kaddish. Durante questo periodo, le persone in lutto non dovrebbero visitare ...

aveilut Scopri di più »

Av

Av n. Ebraico (AV) Il quinto mese del calendario ebraico, di solito corrisponde a luglio o agosto. sostantivo Eisenberg, J., Scolnic, E., & Jewish Publication Society. (2001). Il dizionario JPS di parole ebraiche. Oltre 1000 voci per festività ebraiche ed eventi del ciclo di vita, cultura, storia, Bibbia e altri testi sacri e culto. Ogni voce ...

Av Scopri di più »

aufruf

aufruf n. Yiddish (AUF-ruff) Letteralmente, "chiamando". Il riconoscimento pubblico e la benedizione di un matrimonio da parte di una congregazione. In molte congregazioni, sia la sposa che lo sposo sono chiamati al bimah per leggere la Torah o per recitare le benedizioni prima e dopo la lettura. Nelle congregazioni ortodosse viene chiamato solo lo sposo ...

aufruf Scopri di più »

atarah

atarah n. Ebraico (ah-tah-RAH) L'archetto decorativo cucito alla sommità di un tallit. Indica il modo in cui un tallit dovrebbe essere drappeggiato sulle spalle. L'atarah può essere ricamato in modo elaborato e può includere la benedizione ebraica che viene recitata quando si indossa un tallit. Quando un uomo è sepolto nel suo tallone, il ...

atarah Scopri di più »

Ashrei

Ashrei n. Ebraico (raggi OSH) Letteralmente, "felici sono loro". Una preghiera reattiva recitata durante i servizi quotidiani e di Shabbat. Include il linguaggio di tre salmi; il suo tema è la preoccupazione di Dio per l'umanità. La preghiera è un acrostico; ogni riga inizia con la lettera successiva dell'alfabeto ebraico ad eccezione della lettera nun. nome Eisenberg, J., Scolnic, ...

Ashrei Scopri di più »